Questa settimana, torno a consigliare libri…

  • ovvero parlerò di Toby Regbo, indirettamente: nel senso che, anziché parlare di lui come attore, prenderò in considerazione “i suoi consigli di lettura”;
  • in questo caso, la lettura di un altro testo dell’autrice di “THE ENCANTED” (libro già suggerito in precedenza);
  • come le altre volte: nel mio articolo, le immagini legate al libro si alterneranno a quelle di Toby (non vogliamo certo dimenticare, chi ci ha suggerito la lettura).

QUINTO CONSIGLIO di lettura

“THE CHILD FINDER” – Rene Denfeld
 “THE CHILD FINDER” – Rene Denfeld

Come emerge dal Tweet che segue, Regbo suggerisce la lettura di “THE CHILD FINDER” (Rene Denfeld).

Toby Regbo – Tweet 27/12/18
Toby Regbo – Tweet 27/12/18

RENE DENFELD – Autore

Rene Denfeld
 Rene Denfeld

Come giornalista (americana), ha portato avanti inchieste su casi di “condannati a morte”. Ha scritto su “New York Times Magazine”, “Oregonian” e “Philadelphia Inquirer”. Autrice di opere di saggistica, con il romanzo “THE ENCHANTED” (Harper 2014), ha esordito con successo nel settore della narrativa.

Il suo secondo romanzo, “THE CHILD FINDER (Harper 2017), è un thriller letterario: esamina il ruolo di una giovane donna, nella ricerca di un bambino scomparso.

Toby Regbo
 Toby Regbo

“THE CHILD FINDER” – Trama e recensioni (tradotte)

“THE CHILD FINDER” – Rene Denfeld
 “THE CHILD FINDER” – Rene Denfeld

(Ex goodreads.com)

Tre anni fa, Madison Culver è scomparsa quando la sua famiglia stava scegliendo un albero di Natale nella Skookum National Forest dell’Oregon. Adesso avrebbe otto anni, se fosse sopravvissuta. Nel disperato tentativo di trovare la loro amata figlia, certo che qualcuno l’ha presa, i Culver si rivolgono a Naomi, un investigatore privato con un talento inquietante per localizzare i dispersi e gli scomparsi. Conosciuto dalla polizia e da un selezionato gruppo di genitori come The Child Finder, Naomi è la loro ultima speranza.

La ricerca metodica di Naomi la porta in profondità nella foresta ghiacciata e misteriosa nel nord-ovest pacifico e nel suo passato frammentato. Capisce i bambini come Madison perché una volta era anche una ragazza scomparsa.

Mentre Naomi insegue incessantemente e scopre lentamente la verità dietro la scomparsa di Madison, frammenti di un sogno oscuro perforano le difese che l’hanno protetta, ricordandole una terribile perdita che sente ma che non ricorda. Se trova Madison, Naomi alla fine svelerà i segreti della sua stessa vita?

(Ex bookpage.com – By G. Robert Frazier)

The Child Finder, il secondo romanzo di Rene Denfeld e il suo più personale fino ad oggi, è una storia straziante su una ragazza che vive in cattività e l’unica donna che potrebbe trovarla e portarla a casa.

Naomi Cottle, l’eroina titolare, ha un talento per individuare i bambini scomparsi. Ne ha trovati 30, ma non tutti vivi. Il suo ultimo caso la porta alla gelida lontananza della montuosa Skookum National Forest dell’Oregon, dove tre anni prima Madison Culver era scomparsa all’età di 5 anni, mentre cercava un albero di Natale con la sua famiglia. Tutti i precedenti tentativi di ricerca e salvataggio sono falliti, in gran parte a causa del vasto terreno e delle temperature gelide. Ma Naomi non è una che si arrende, e mentre procede le sue indagini, crede che la scomparsa di Madison possa essere solo il risultato di un rapimento.

Il viaggio personale di Naomi dal figlio adottivo all’età adulta è parallelo alla sua ricerca di Madison. Mentre le paure e le fonti di determinazione di Naomi vengono alla luce, anche la narrazione si fa più profonda. La mente di Madison consente ai lettori di sperimentare la sua terrificante prova per mano del suo rapitore, noto solo come Mr. B. Entrambe le narrazioni sono sapientemente intrecciate in una storia profondamente commovente di sopravvivenza e speranza.

Denfeld scrive in parte per esperienza personale. Il suo patrigno era un predatore sessuale e ha adottato tre bambini in affidamento. Ha lavorato come investigatrice della pena di morte e apporta profondità e comprensione alle vittime di tali crimini e agli autori.

Child Finder è una lettura terribilmente buona, che rimarrà con te per molto tempo dopo aver chiuso il libro.

(Ex nytimes.com -By Michael Callahan)

Un potente romanzo sulla ricerca di una ragazza scomparsa che è anche una ricerca di identità. Naomi, un investigatore privato nel freddo nord-ovest del Pacifico, è specializzato in bambini scomparsi. E sta nascondendo un segreto: una volta era anche lei una bambina scomparsa. Il suo ultimo caso riguarda una vivace bambina di 5 anni di nome Madison Culver, scomparsa durante un viaggio di famiglia per trovare un albero di Natale. Tre anni dopo, Naomi riprende il sentiero, portandola in profondità nei boschi proibitivi della campagna dell’Oregon. Tutto – e tutti – è freddo e isolato, la neve copre il male proprio sotto la superficie. È la “liberazione” racchiusa nel ghiaccio.

Mentre il romanzo di Denfeld è davvero carico di suspense, la sua risonanza deriva dalla sua sorprendente inclinazione verso la moderazione della narrazione, una rarità in questo genere tipicamente scoppiettante. Elegante, informativo e inquietante, si muove abilmente tra la scrupolosa ricerca di Naomi, che innesca ricordi sparpagliati della sua stessa scomparsa, e le tattiche di sopravvivenza della fortunata Madison, che, affrontando la sua brutale cattività, si è reinventata come “la ragazza delle nevi”, un personaggio di una fiaba. Denfeld lancia abilmente bombe su, giù e intorno all’esperienza dei suoi personaggi principali di segreti, capacità di ripresa, fantasia e morte, il tutto ambientato in una foresta oscura e cupa adatta ai Fratelli Grimm. Il romanzo galoppa in un finale che batte il cuore mentre Naomi cerca di superare il tempo per salvare Madison. E, forse, se stessa.

Toby Regbo - "The Last Kingdom"
 Toby Regbo – “The Last Kingdom”

IL MIO PARERE

Personalmente possiedo la versione in inglese (peraltro, non mi risulta sia disponibile l’edizione italiana), per cui la mia proposta di lettura si basa:

  • sulla tematica trattata;
  • sul fatto che l’autrice è la stessa di “THE ENCHANTED” – “IN QUESTO LUOGO INCANTATO” (un libro che, a mio parere, merita!);
  • e… come sempre, sul fatto che leggere i libri suggeriti da Regbo risponde all’obiettivo ispiratore del mio Blog Personale su TOBY REGBO: diffondere la conoscenza di Toby in Italia.

SUGGERIMENTI (LINK YouTube)

Ciao, Carla!

ARTICOLI PRECEDENTI (ultimi 3)


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: