Con questo mio articolo, proseguo i miei confronti “Storia vs Serie TV”: su Mary Stuart.

E… ribadisco: come fan di Toby Regbo, ovviamente lo farò “in ottica Francis”, ma cercando di approfondire la “variabile storica”!

Mary (Storia – Ex Wikipedia)

Toby Regbo Mary Storia L'addio di Maria Stuarda alla Francia. Dipinto di Robert Herdman, 1867.
 L’addio di Maria Stuarda alla Francia. Dipinto di Robert Herdman, 1867.

Il ritorno in Scozia: divisione religiosa – Maria Stuarda sbarcò a Leith, il 19 agosto 1561. L’educazione ricevuta in Francia le aveva fornito molti talenti e virtù, ma non le capacità per far fronte alla pericolosa e complessa situazione politica della Scozia del tempo: senza l’appoggio di Elisabetta, ella avrebbe dovuto rapidamente capitolare.

In quanto devota cattolica romana, la regina fu guardata con sospetto da molti dei suoi sudditi, nonché dalla protestante Elisabetta. La Scozia era divisa tra le fazioni cattoliche e quelle protestanti, e il fratellastro illegittimo di Maria, Giacomo Stewart, era un leader della fazione protestante. Inoltre, anche il riformatore calvinista John Knox, che aveva fatto molti proseliti fra la popolazione, predicò contro Maria, condannandola per l’ascolto della messa, la pratica della danza, gli abiti troppo elaborati, e per molti altri “reati”, reali o immaginari che fossero. La sovrana, dal canto suo, non ebbe la capacità né la fermezza per affrontare con piglio deciso il problema.

Con la conseguente delusione della parte cattolica, Maria tollerò la supremazia protestante recentemente istituita e nominò il fratellastro Giacomo Stewart come suo principale consulente. In questo, ella palesò l’effettiva lacuna di un potere militare rispetto ai lord protestanti. Infatti si unì a Giacomo nella distruzione del capo della fazione cattolica, Lord Huntly, nel 1562.

Maria ebbe anche dei ripensamenti circa l’oltraggio fatto a Elisabetta, e tentò di ricomporre la rottura, inviando William Maitland di Lethington in veste di ambasciatore alla corte inglese, per sostenere la propria causa come potenziale erede al trono. Elisabetta rifiutò di nominare ufficialmente un erede presuntivo, temendo che questo avrebbe scatenato dei complotti per assassinarla e sostituirla con il successore designato: «Io conosco l’incostanza del popolo d’Inghilterra, so come gli dispiaccia sempre il governo presente e abbia gli occhi fissi sulla persona prossima in ordine di successione». D’altro canto la regina Elisabetta assicurò all’ambasciatore che, tra i possibili eredi, Maria era la sua preferita nonché quella dotata dei diritti più legittimi.

Nel dicembre del 1561 furono presi degli accordi per far incontrare le due regine in Inghilterra, a York o Nottingham, nell’agosto o settembre 1562, ma Elisabetta inviò Sir Henry Sidney a luglio per cancellare l’incontro a causa della guerra civile scoppiata in Francia. Nel 1563 la regina d’Inghilterra tentò un’altra via per neutralizzare Maria, suggerendole di sposare Robert Dudley, conte di Leicester, del quale Elisabetta si fidava essendo un suo grande favorito – e secondo alcune fonti, suo amante – e che poteva controllare. Inoltre, essendo Dudley un protestante, una simile unione avrebbe risolto in maniera soddisfacente il doppio problema della regina. La sovrana inviò un ambasciatore per riferire a Maria la proposta: se lei avesse voluto sposare qualcuno (ancora non nominato) scelto da Elisabetta, ella avrebbe proceduto «all’inquisizione sul suo diritto e titolo per essere la nostra prossima cugina e erede». Maria, nondimeno, rifiutò la proposta.

Mary (“Reign”)

TOBY REGBO e ADELAIDE KANE “Reign” St. 3 Ep. 5 – Francis’s death scene (Credits to Skyler)

Francis è morto e Mary torna in Scozia: storicamente dopo poco più di 8 mesi, nella Fiction dopo ben 10 episodi della Stagione 3.

Come promesso a Francis, sostiene la Regina Madre, affinché, vista la giovane età dell’erede al trono di Francia, lei diventi Reggente (la cosa non ha riscontro storico).

Su consiglio della stessa Regina Madre, Mary organizza presso la corte di Francia il suo possibile matrimonio con Don Carlos erede al trono di Spagna: la Scozia avrebbe un nuovo forte alleato. Il tutto non ha seguito per un incidente insolito, che accade al Principe, con il coinvolgimento di Mary e Catherine. Le trattative per questo matrimonio ci sono state davvero, ma… quando Mary era già tornata in Scozia.

L’ambasciatore inglese Gideon, inviato alla corte di Francia, per sedurre Mary e carpirne i segreti, di fatto inizia con lei una relazione e finisce per difendere gli interessi di entrambe le Regine (Inghilterra e Scozia). Non mi risulta, che questo sia documentabile.

In occasione dell’incoronazione del nuovo Re di Francia: Mary offre, al futuro Re Carlo, il fazzoletto che era servito al “suo Francis”, per ovviare al problema del tenere lo scettro con le mani sudate. Momento toccante… finalizzato a coinvolgere maggiormente lo spettatore.

La Regina Elisabetta d’Inghilterra sceglie come suo successore la Regina di Scozia, a condizione che lei sposi il protestante Robert Dudley (amante proprio di Elisabetta). Probabilmente vero, ma nella realtà Mary lo avrebbe rifiutato, mentre nella Serie almeno ufficialmente accetta la proposta di matrimonio.

Mary scopre che Greer (una delle sue ex dame, per una serie di eventi ora responsabile di un bordello) è incinta (il padre è un ex pirata, che in passato ha collaborato con il Re di Francia); ne fa liberare il marito e i due ricominciano una nuova vita insieme. Fatti intriganti, alla fine commoventi, che però non si sono mai verificati.

Mary Stuart, in partenza per la Scozia, legge la lettera di Francis.
 Mary Stuart, in partenza per la Scozia, legge la lettera di Francis.

La Regina di Scozia, con  l’appoggio del Vaticano (che in realtà ha un suo piano),  decide di rientrare nel suo paese. Lasciare la Francia è per lei una triste occasione per ricordare il suo arrivo a Corte. Bash, il fratello bastardo (inventato) di Francis le consegna però un regalo, che proprio Francis ha lasciato per lei: una lettera d’amore ed una spada che le serva a combattere per il suo obiettivo. Momento struggente quello del regalo di Francis, ma, purtroppo, non documentato storicamente.

Arrivata come naufraga sul suolo scozzese, Mary affronta diverse difficoltà: nemici protestanti, nemici cattolici (tra cui John Knox) che premono sul fratellastro (James Stuart) per far cadere il suo trono, la Regina Elisabetta che aspira al suo trono. Con l’aiuto di coloro che per motivi diversi l’hanno seguita dalla Francia (Bash per amore suo e Lord Narcisse per liberare Lola in ostaggio alla corte inglese), la Regina di Scozia riesce a vendicare la morte di suo marito e a tornare sul legittimo trono. Sostanzialmente veri i fatti politici, non quelli personali!

Per Mary Stuart, che riprende il legittimo ruolo di Regina di Scozia, la situazione rimane complicata, per le tensioni tra cattolici e protestanti, supportate dalla Regina Elisabetta. Mary cerca di superare il tutto, dichiarando apertamente la sua tolleranza religiosa. Vero!

Lola, in seguito ad una falsa richiesta della Regina Mary, partecipa ad un complotto per uccidere la sua rivale; quest’ultima però la scopre, la fa arrestare e condannare a morte. Per fortuna, nel suo ultimo incontro con Lord Narcisse (suo marito e Cancelliere di Francia), Lola gli ha consegnato Giovanni (figlio suo e di Francis), affinché lo riporti sano e salvo alla corte di Francia. Non mi risulta che questo sia vero; men che meno ciò che riguarda Giovanni (sicuramente, Francis non ha avuto figli).

Bash, avendo scoperto i suoi poteri di “veggente”, per il momento lascia Mary e il suo nuovo ruolo. Assolutamente, inventato!

Continua la relazione amorosa di Mary con l’ambasciatore inglese Gideon, che, per evitare spargimenti di sangue, cerca di  barcamenarsi tra le due regine. La Regina di Scozia però gli chiede di tornare alla corte inglese, come suo diretto informatore. “La sua nazione, l’Inghilterra… un giorno sarà mia!”: questa la frase con cui Mary chiude la terza stagione! Ovviamente, vero solo l’obiettivo di Mary in relazione al trono inglese!

E… gli attori?

Toby Regbo, purtroppo, in questa parte è presente “solo come voce”, nella scena in cui Mary scopre il regalo di Francis: recitazione coinvolgente (come sempre).

Adelaide Kane ribadisce la sua competenza come attrice, particolarmente adatta a “rendere la complessità” del personaggio.

Le mie considerazioni

Per scrivere questo articolo, ho dovuto rivedere gli episodi della stagione 3, dopo la morte di Francis e…

“Il ricordo di Francis” emerge più volte, prima che Mary lasci la Francia; cosa scontata, vista l’intensità del rapporto tra i due, ma aiuta lo spettatore a “superare il lutto” per la scomparsa del personaggio preferito.

In precedenza Mary aveva sempre messo al primo posto la “sua Scozia”; adesso, prima di partire definitivamente, ritorna per salvare la Regina Madre e quindi la Francia.

Mary scopre chi e perché ha ucciso suo marito, e lo uccide: un assassinio che, come quelli compiuti dal suo Francis, siamo portati a giustificare!

SUGGERIMENTI (LINK Internet – YouTube)

Ciao, Carla!

ARTICOLI PRECEDENTI (ultimi 3)

Toby Regbo:

Blog Personale su TOBY REGBO https://www.carlalombardi.it/


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: