Toby Regbo: è in diretta! Questo il messaggio che mi arriva, da un’amica, venerdì 3 aprile alle 16:35.

Apro Instagram ed in effetti Toby sta facendo una Instagram Live. Per essere sicura di poterlo rivedere con calma, attivo la registrazione schermo, poi comincio a guardare.

L’audio è regolare; la qualità del video lascia invece parecchio a desiderare, per cui devo lavorare un po’ di immaginazione (in quanto fan, comunque, la cosa mi riesce facilmente).

TOBY REGBO 3 aprile 2020 Instagram Live – pt 1 (Credits to loveadelaidekane Toby regbo adelaidekane)

Lo scopo di questo mio articolo: stendere un sintetico resoconto del video, con relativo commento personale.

Ciao

Toby inizia con un “ciao”: per tutti quei fan che, come me, gli hanno chiesto “un segno di vita”.

Come tutti noi, è bloccato in casa, ormai da 3 settimane.

Questa situazione di quarantena, lo porta a bere anche 20 tazze al giorno di caffè. Lo ricordavo come una “tea person”, però a quanto pare è diventato una “coffee person”. Le sue origini sono parzialmente italiane, ma per fortuna non beve caffè all’italiana; non penso reggerebbe 20 tazze!

Anche a Londra, dove lui si trova, vige una specie di legge marziale (si può uscire di casa solo per procurarsi le cose essenziali). Al momento Toby vive in autoisolamento, per poi poter tornare sicuro dalla sua famiglia. In fondo, la sua situazione e il suo desiderio principale sono simili ai nostri.

Il mondo del lavoro e della scuola

Qualcuno sta perdendo il lavoro. Anche Toby sta vivendo questa esperienza: era previsto un film, poi annullato e rinviato a tempo indeterminato.

Attualmente, il governo britannico giustamente sta intervenendo economicamente, per aiutare i lavoratori autonomi ed impedire che le persone muoiano di fame. La situazione è simile in Italia: complessa e come dice lui “strana”.

Anche il mondo della scuola è coinvolto da questa situazione di blocco generale. Cosa che, purtroppo,  è registrabile pure in Italia.

“Toccare” gli altri

Ovviamente, desidera poterlo rifare con i suoi amici e la famiglia: strano, quando sarà permesso toccarsi a vicenda di nuovo  (toccarsi i capelli l’un l’altro…)! Come non essere d’accordo: il contatto fisico manca a tutti noi.

Un libro da leggere

Toby Regbo: è in diretta! Toby Regbo consiglia di leggere...
 Toby Regbo consiglia di leggere…

Toby Regbo consiglia di leggere “Drive Your Plow Over the Bones of the Dead” di Olga Tokarczuk. È buono, è davvero buono; ha vinto il Premio Nobel per la Letteratura.

In questo periodo di forzato isolamento, penso che leggere sia un modo piacevole ed interessante di utilizzare il tempo. Ho seguito il consiglio, ma ho appena iniziato la lettura; per il momento, quindi, non mi esprimo (mi limito a ricordare i dati per la versione italiana).

In italiano: “Guida il tuo carro sulle ossa dei morti” di Olga Tokarczuk – Editore: Bompiani – In commercio dal: 18 marzo 2020).

(Ex ibs.it)

A Olga Tokarczuk è stato assegnato il Premio Nobel per la Letteratura 2018.

«Una miscela sorprendente di thriller, commedia e trattato politico scritta da una donna di straordinaria intelligenza e sensibilità anarchica» – Sarah Perry, autrice del Serpente dell’Essex

«Un romanzo di sovversiva eleganza» – New Statesman

«”Guida il tuo carro sulle ossa dei morti” vi farà venir voglia di leggere tutto quello che ha scritto Olga Tokarczuk» – Financial Times

Una cosa è certa: queste case non ci saranno più, il mio sforzo è insignificante, sta sulla punta di uno spillo, proprio come la mia vita. Dovremmo ricordarcene sempre.

Janina Duszejko, insegnante d’inglese e appassionata delle poesie di William Blake, è un’eccentrica sessantenne che preferisce la compagnia degli animali a quella degli uomini e crede nell’astronomia come strumento per porre ordine nel caos della vita. Quando alcuni cacciatori vengono trovati morti nei dintorni del suo villaggio, Janina si tuffa nelle indagini, convinta com’è che di omicidi si tratti. Con la sua prosa precisa e pungente Olga Tokarczuk ricorre ai modi del noir classico per virare verso il thriller esistenziale e affrontare temi come la follia, il femminismo, l’ingiustizia verso gli emarginati, i diritti degli animali: surreale, acuto, melanconico, sconcertante, il suo romanzo interroga il presente anche quando sembra parlare di tutt’altro.

Una serie TV da guardare

Toby Regbo: è in diretta! Toby Regbo consiglia di guardare...
 Toby Regbo consiglia di guardare…

Toby Regbo consiglia di guardare “TIGER KING”: la cosa migliore che ha visto nella sua vita (Joe… è il migliore).

Secondo me, quasi uno spot pubblicitario su una Mini-Serie TV – Documentario del momento. Ho iniziato solo adesso a documentarmi e non ho ancora visto gli episodi; se lo farò, esprimerò il mio pensiero. Già qualcuno me ne ha sconsigliato la visione (mi piacerebbe conoscere altri pareri).

Un corso di disegno

Toby Regbo: è in diretta! Toby Regbo disegna...
 Toby Regbo disegna…

In questo periodo, come hobby, Toby sta seguendo un corso di disegno. Si sta esercitando sull’uso della prospettiva e sul riprodurre delle verdure (quelle che compra nei negozi). Scherzando, aggiunge: ho intenzione di disegnare carichi e carichi e carichi di verdure… e poi, quando me ne andrò, sarò pronto “per il disegno della vita”!

Mi piace il suo obiettivo. Sarà scontato, ma “metaforicamente” penso che anche noi desideriamo essere pronti “per il disegno della vita”.

I capelli

A causa della pioggia, i capelli di Toby si sono scoloriti e hanno raggiunto una lunghezza che lo rende “ridicolo” (secondo lui); vorrebbe tagliarli, a volte addirittura a zero (una cosa folle, che non farà).

Non poter curare la propria persona, come si vorrebbe, dà fastidio a tutti noi. Vogliamo, però, rassicurare Toby: il colore e la lunghezza dei capelli non ci impediranno di rimanere suoi fan.

L’artista preferito

Toby Regbo: è in diretta! Toby Regbo - Infinity Mirrored Room
 Toby Regbo – Infinity Mirrored Room

L’artista preferito di Toby è la giapponese Yayoi Kusama.

(Ex quarante2minutes.wordpress.com)

Di seguito, quello che lui ha dichiarato in un’intervista del 19 agosto 2015.

Qui est ton artiste préféré ?

J’aime beaucoup cette femme Yayoi Kusama, c’est une artiste japonaise. Je pense qu’elle a 80 ans maintenant. Elle vit dans une hôpital psychiatrique, elle a des hallucinations, elle voit des trucs. Elle a fait ce truc que l’on appelle les pièces infinies. Il y a des miroirs partout. Une fois j’ai attendu des heures pour rentrer dans une, et je ne suis resté que 30 secondes, j’étais dégoûté parce que j’aurais voulu y rester une heure. Il y a des miroirs partout, et des lumières au plafond. Ça s’allume quand tu rentres et comme il y a des miroirs partout les faisceaux lumineux se reflètent partout. Quand tu es face à un miroir et que tu essayes de voir derrière toi, tu bouges, tu te reflète à l’infini mais tu ne vois jamais derrière toi parce qu’il y a ta tête au milieu. Tu peux voir tout autour à l’infini, c’est fantastique. Tu as l’impression d’être dans une galaxie ou un truc du genre. Je sais qu’on y est mais c’est comme être dans l’espace. Tu peux vois la lumière se refléter à l’infini. C’est la seule fois ou j’ai vu l’infini représenté dans l’art. C’est vraiment cool.

Questa sua preferenza artistica non è una novità, per chi lo segue (ne ha parlato in diverse sue dirette). Inoltre, l’esperienza di entrare nella “Infinity Mirrored Room” è descritta in modo simile, anche dagli altri che hanno avuto modo di accedervi. Niente di nuovo, quindi. Ad esclusione del fatto che, oggi più che mai (obbligati a stare in casa), avremmo bisogno di vivere questa “Sensazione di Infinito”.

Un’arrampicata a Joshua Tree

Toby Regbo: è in diretta! Toby Regbo a Joshua Tree...
 Toby Regbo a Joshua Tree…

Come si faceva negli anni ’70, è andato a Joshua Tree e ha fatto un po’ di arrampicata. Ovviamente non si sente uno scalatore, ma l’uso di imbracature “tecnologicamente avanzate” gli ha permesso di affrontare anche percorsi difficili.

Toby stesso (in Instagram) ha parlato dell’esperienza, avvenuta lo scorso dicembre. Non avendo a che fare con le sue competenze di attore, i fan hanno apprezzato, ma l’hanno anche invitato “a stare attento”. Un invito quest’ultimo che, oggi per altri motivi, può e deve essere ricordato a lui e a noi tutti.

Le mie considerazioni (per questa pt 1)

Questo articolo riguarda la parte iniziale della prima ora della diretta, di cui ho ripreso solo alcuni passaggi. Pertanto, invito chi legge a prendere visione dei miei articoli successivi e, soprattutto, a vedere in toto la diretta.

Il lavoro di riflessione che sto facendo su Regbo, mi serve per “conoscerlo un po’ meglio, fuori dalla scena” (cosa che penso interessi, anche a chi sta leggendo).

Dando per scontato che i commenti sono sempre possibili, mi piacerebbe confrontarmi con le interpretazioni altrui, su questo Toby non attore!

SUGGERIMENTI (LINK Web – YouTube)

Ciao, Carla!

ARTICOLI PRECEDENTI (ultimi 3)

Toby Regbo:

WEB Blog Personale su TOBY REGBO

FACEBOOK Pagina Personale su TOBY REGBO

YOUTUBE Canale Personale su TOBY REGBO

 1,141 total views,  2 views today


2 commenti

Alessia · 8 Aprile 2020 alle 17:37

Grazie mille Carla per questo tuo articolo sull’ultimo live di Toby… mi hai permesso di conoscere qualche passaggio che avevo perso! Leggerò con interesse anche i tuoi prossimi articoli!

    wp_264404 · 8 Aprile 2020 alle 20:06

    Grazie a te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: