Toby Regbo: LETTERS FROM… Come anticipato in precedenza, è in arrivato anche in Italia (in inglese) il libro “LETTERS FROM LOCKDOWN” (col contributo di Toby Regbo).

Personalmente, mi sono attivata subito per l’acquisto dell’e-book: la consegna, prima prevista per giovedì 8 luglio, è stata in seguito rimandata di una settimana.

Poi, però, a mezzanotte e un minuto, arriva la notifica di consegna. Ed ecco… la sua lettera!

Toby Regbo: LETTERS FROM... lettere
Toby Regbo
La sua "lettera"
Toby Regbo
La sua “lettera”

Premesso, che prima di tutto leggo il contributo di Regbo, qui inizio descrivendo il tipo di pubblicazione.

I contenuti

Toby Regbo: LETTERS FROM... lettere
“LETTERS FROM LOCKDOWN”
Hayden Kays
(Instagram - 05/07/2021)
“LETTERS FROM LOCKDOWN”
Hayden Kays
(Instagram – 05/07/2021)

Grazie al post di Hayden Kays, vengo a conoscenza della pubblicazione che sta per avere luogo (in realtà, almeno on-line, la cosa avverrà con un lieve ritardo).

Di cosa si tratta?

(Ex amazon.it – Traduzione automatica)

Introdotto dalla giornalista, presentatrice e presidente di Barnardo Natasha Kaplinsky, Letters From Lockdown presenta oltre 100 lettere di nomi di celebrità, eroi COVID e una vasta gamma di membri del pubblico, tutti rispondenti alla domanda: “Com’è stato il blocco per te?”

I collaboratori includono: Paul McCartney · Joe Wicks · Malala Yousafzai · Ed Sheeran · Helen Mirren · Cressida Cowell · Mary Berry · Richard Branson · Peppa Pig · Andy Murray · Helena Bonham Carter · Lenny Henry · Bruno Tonioli · Romesh Ranganathan · La famiglia del capitano Tom · Bear Grylls · Charly Cox · Dr Alex George · Jacqueline Wilson · Matt Lucas · Monica Galetti · Kelly Holmes · Bill Gates · Sir Mo Farah e molti altri.

L’editore donerà tutti i profitti, che saranno un minimo di £ 1,50 per ogni copia del libro venduta, a Barnardo’s (ente di beneficenza registrato in Inghilterra e Galles n. 216250), che svolge un lavoro importante per proteggere e sostenere i bambini più vulnerabili del Regno Unito, più bisognoso che mai.

Gli autori della lettera includono medici e infermieri, personale delle case di cura e vaccinatori, macchinisti e parrucchieri, insegnanti e ambientalisti, persone che sono state in prima linea nell’affrontare la pandemia o nel tentativo di rimettere in piedi il mondo. Altre lettere documentano gli indimenticabili momenti più leggeri dell’anno passato: interviste infrante da bambini, trionfi e disastri di TikTok e Capre che si uniscono agli incontri Zoom. Ognuno offre la propria prospettiva unica sull’anno in cui tutto è cambiato.

Altri contributori includono: Al Gore; Alexandra Shulman, Davina McCall, Toby Regbo, Trevor McDonald, Jo Malone, Keir Starmer, Boris Johnson, Mark Ronson, Maro Itoje, Nicola Adams, Raymond Blanc, Richard Curtis e Emma Freud, Chris Van Dusen, Sita Brahmachari, Sophie Gonzales, Hayden Kays, Tim Peake, Sean Fitzpatrick e Joan Collins.

L’idea per il libro è venuta dai figli di Natasha Kaplinsky, Arlo e Kika. Hanno scritto una lettera aperta, volendo capire le esperienze di blocco di altre persone. La loro domanda, “Com’è stato il blocco per te?” è il prompt; la raccolta di lettere di risposta dal libro. Mentre teniamo le dita incrociate sul fatto che questa estate porrà fine alle restrizioni, questa miscela di esperienze divertenti, tristi, commoventi, sorprendenti, eroiche e oneste segnerà l’inizio di un periodo di riflessione.

(Segue elenco di tutti coloro che hanno dato il loro contributo.)

Le lettere (1)

Personalmente, parlo solo delle tre risposte che seguono.

Paul McCartney

Toby Regbo: LETTERS FROM... lettere
Paul McCartney
In concerto nel 2018
(Wikipedia)
Paul McCartney
In concerto nel 2018
(Wikipedia)

La prima lettera che scelgo è quella di Paul McCartney.

Perché?

A parte il fatto che è “famoso”, vista la mia età, credo sia assolutamente in sintonia con le esperienze vissute dalla mia generazione.

Come gli altri inizia la sua risposta con “Cari Arlo e Kika”, si complimenta con loro per la “bella calligrafia” e ritiene che il libro possa aiutare le persone colpite dal Coronavirus.

Durante il lockdown, ha avuto la fortuna di poter lavorare nel suo studio di registrazione, impegnato a scrivere canzoni e registrarle, cosa che gli piace.

Ovviamente, spera che presto le cose inizino a diventare più luminose.

La lettera è breve, ma trovo che i messaggi siano più che mai attuali (anche al di fuori dell’esperienza del lockdown).

Svolgere un lavoro che ci piace, essere utile agli altri, sperare in un futuro positivo: tre fili conduttori che non dovrebbero mancare nella nostra vita “normale”.

Le lettere (2)

Hayden Kays

Toby Regbo: LETTERS FROM... lettere
Hayden Kays
“I Love Love Love You”
(2017)
Hayden Kays
“I Love Love Love You”
(2017)

Come seconda lettera, scelgo quella dell’artista britannico Hayden Kays.

Proprio, grazie ad un suo post di Instagram, ho saputo della pubblicazione del libro in questione.

La sua risposta, ad Arlo e Kika, è piuttosto lunga e articolata.

Dormire, pulire, cucinare, mangiare, digitare sul telefono, lavorare da casa, adattarsi, seguire le notizie… MOLTO!

Gli manca il rapporto “reale” coi famigliari.

I social media lo fanno divertire, poi però… emotivamente svuotato… gattini e meme… banana bread intriso di terrore esistenziale.

Pensa di aver raggiunto il suo limite. Vorrebbe mettere giù il telefono e uscire dalla porta, per una nuova normalità. Sennonché, niente di veramente nuovo è mai normale…

Buttarsi “nella pittura e nel disegno” è medicinale per la sua sanità mentale: un biglietto da viaggio istantaneo senza limiti, verso una realtà alternativa.

Mi piace il modo in cui Hayden racconta come ha vissuto in questo periodo.

E, a parte il fatto che lui possa lavorare da casa, trovo che le sue esperienze siano talvolta simili a quelle di Regbo. Entrambi artisti, entrambi veri!

Le lettere (3)

Toby Regbo

Toby Regbo: LETTERS FROM... lettere
Toby Regbo
Giugno 2021
(Iona Wolff)
Toby Regbo
Giugno 2021
(Iona Wolff)

Ed ora la lettera, che non poteva mancare: quella di Regbo.

Ha trascorso gran parte del Lockdown da solo, nel suo appartamento, seguendo le notizie tramite computer.

Per rimanere sano di mente, ha preso lezioni d’arte online.

Gli risulta difficile ricordare i dettagli di quel periodo: normali promemoria cancellati, appuntamenti annullati (o, nella migliore delle ipotesi, relegati su Zoom).

È stata una lezione su come essere soli, senza essere soli. Gli mancavano la famiglia, gli amici, gli ambienti affollati.

Davvero duro anche per il settore artistico, secondo Toby, il lockdown ha creato uno spazio di riflessione, mettendo, temporaneamente in pausa la corsa al successo.

Accanto alla paura sul lavoro (o sulla sua mancanza) e su ciò che riservava il futuro, c’era pure un tranquillo spazio di riflessione. Anche il cielo era privo di aeroplani.

Durante l’estate, attraverso le finestre aperte ha conosciuto i suoi vicini. E… “radunarsi a distanza” (contro il nemico invisibile collettivo) lo ha fatto sentire parte di una vasta esperienza umana condivisa.

Felice perché la sua famiglia è sana e salva, è grato a tutti coloro che hanno dato il loro contributo per superare la pandemia.

Si sente grato per il normale, il banale, il quotidiano. Solo quando la normalità viene tolta, ti rendi conto di quanto sia davvero speciale.

Il mio commento “a caldo”: la lettera è semplice, lineare e chiara.

Una risposta in cui, al di là delle esperienze personali, la maggior parte di noi si può riconoscere.

Ovviamente, non conosco personalmente il mio attore preferito, ma ho la sensazione che come persona si sforzi di essere trasparente.

Le mie considerazioni

Toby Regbo: LETTERS FROM...
Toby Regbo
Il suo contributo
Toby Regbo
Il suo contributo

Regbo, che ormai è attivo solo su Instagram e pubblica pochissimo, lo scorso 13 luglio lo ha fatto per questo libro (vd. link 1).

Parlando delle tre lettere, in pratica, ho già espresso anche le mie considerazioni: positive!

Invito quindi, chi non lo avesse già fatto, ad acquistare il libro per leggere “tutte” le lettere.

A parte la finalità benefica (Barnardo’s), quello che Regbo chiama “tranquillo spazio di riflessione”, secondo me, serve anche a noi.

Certo, il traffico del piccolo centro in cui vivo è diverso da quello di Londra, ma durante il lockdown il silenzio c’era anche qui.

Battute a parte, la preoccupazione per la propria famiglia, il desiderio di stare con gli altri, più tempo per riflettere… hanno caratterizzato pure la nostra vita quotidiana.

Attualmente, sembra che la situazione stia migliorando, ma… mettiamo al primo posto ciò che davvero è importante!

News…

DIAH10 – pt 6

Toby Regbo: LETTERS FROM...
Toby Regbo
DIAH10
(Video personalizzato)
Toby Regbo
DIAH10
(Video personalizzato)

Innanzitutto, una precisazione.

Ho partecipato pure a DIAH10 – pt 6, ovvero a “Quiz Reign” (vd. link 2), ma…non ritenendo il quiz interessante per la specificità di Regbo, non pubblicherò il mio resoconto in merito.

“Reign” in Italia

Toby Regbo: LETTERS FROM...
Toby Regbo
Francis in "Reign"
Toby Regbo
Francis in “Reign”

Eliminata da Netflix, la serie TV (limitatamente alla stagione 1) è ora disponibile su Sky.

Per chi, come me, è un fan del “dolce Francis”: UNA BUONA NOTIZIA!

Per chi fosse interessato a “Reign”: vedere anche link 3.

Giornata SUPER OK!

Toby Regbo: LETTERS FROM...
Toby Regbo
Nuova Chat Virtuale
Toby Regbo
Nuova Chat Virtuale

Quella dello scorso 19 luglio, per me, è stata una giornata doppiamente OK.

Il primo motivo è personale, mentre il secondo riguarda la suddetta immagine.

A fine mese, grazie ad Ardent Connections Conventions (per Twitter vd. link 4), i fan potranno fruire di una “nuova” Chat Virtuale!

Una buona domenica!

TOBY REGBO Tempo libero 25 luglio 2021 Ancora un po’ di relax! (Inghilterra – Regno Unito)

Per Toby, di nuovo un po’ di relax, con amici.

SUGGERIMENTI (Web – Social)

  1. Just received my copy of Letters From Lockdown… (Instagram – Toby Regbo – in inglese)
  2. Toby Regbo: DIAH10 – pt 1. (Web – in questo Blog)
  3. TOBY REGBO Reign (YouTube – Toby Regbo Italia – Playlist)
  4. Ardent Connections (Twitter – in inglese)

Ciao, Carla!

ARTICOLI PRECEDENTI (ultimi 3)

Toby Regbo: DIAH10 – pt

  1. 3.
  2. 4.
  3. 5.

WEB Blog Personale su TOBY REGBO

FACEBOOK Pagina Personale su TOBY REGBO

YOUTUBE Canale Personale su TOBY REGBO

 3,543 Visite totali,  2 visite odierne


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: